BAGNO TURCO

A vostra disposizione anche il Bagno Turco, una cabina con la presenza di caldo umido (temperatura attorno a 45° ed umidita’ 90%). Noto anche come Hammam o bagno di vapore che, grazie alle sue proprietà tonificanti e rilassanti, costituisce un’ottima terapia per combattere la tensione e lo stress quotidiani.

È inoltre un piacevole strumento per migliorare l’equilibrio psicofisico nonché l’aspetto estetico, grazie all’azione combinata di calore e vapore che, coaudiuvando la circolazione sanguigna e linfatica, elimina le tossine attraverso la sudorazione. Inoltre combatte attivamente le infezioni del tratto respiratorio e bronco polmonare.

I BENEFICI DEL BAGNO TURCO

Si tratta di un ambiente chiuso in cui l’umidità è molto elevata, al 90/100%, mentre la temperatura di aggira sui 45°, la sensazione di calore è maggiore in alto e gradualmente decresce verso il pavimento.

Questa combinazione di umidità e temperatura, permette una sudorazione meno intensa rispetto alla sauna, ma dato che la permanenza all’interno è prolungata, il risultato finale è una quantità di sudore traspirato maggiore

Il bagno turco è in grado di vasodilatare i vasi sanguigni, favorendo la circolazione, pulendo e purificando la pelle

In questo tipo di ambiente la quantità di vapore nell’aria è maggiore della quantità d`acqua presente nella pelle, si formerà quindi sulla cute uno strato di umidità in grado di apportare calore al corpo, l’elevata temperatura causa l’apertura dei pori e quindi un aumento della sudorazione

Così facendo l’epidermide apparirà più lucente, tonica e morbida al tatto, dato che con il sudore di riescono ad espellere molte tossine e si stimola il rinnovamento cellulare

Inoltre vi sono altri importantissimi benefici, questo particolare ambiente, è decisamente in grado di ridurre lo stress e le tensioni quotidianeinsonnia, dolori reumatici, dermatiti, disturbi respiratori e raffreddori giovando quindi oltre che al nostro organismo anche alla nostra mente.

Questa pratica non è adatta a chi soffra di pressione alta o bassa, disturbi cardiaci o circolatori e malattie renali, è quindi consigliato effettuare prima una visita medica.