GREEN LIFE

OBIETTIVO: - 30% DI EMISSIONI

 

 

SCOMMETTIAMO SU UNA STRATEGIA BASATA SU ENERGIE RINNOVABILI

Diventiamo Green! Obiettivo: – 30% di emissioni.

Scommettiamo su una strategia basata su energie rinnovabili!

Per raggiungere il nostro ambizioso traguardo, non possiamo sottrarci dal definire una strategia mirata e misurabile ad ogni passo. Non farlo, sarebbe un po’ come voler perdere peso senza pianificare bene gli sforzi o senza verificare, con uno strumento adeguato, i progressi raggiunti. Così, non avere il controllo del rendimento e
di quanto sia efficace un allenamento, ci porterà ad un fallimento o alla dispersione di preziose energie, nonostante le aspettative siano chiare. Questo vanificherà tutti gli sforzi fatti. Non c’è niente di peggio, non trovate?

 

Crediamo talmente al nostro scopo, da coinvolgere chi, per mestiere, si occupa della definizione di strategie di efficientamento energetico sottoponendo la struttura ad un’attenta analisi che chiarisse le criticità esistenti. Il nostro “allenatore” ci ha fornito in seguito, una soluzione che identifica l’integrazione di tre sistemi d’avanguardia che potranno operare contemporaneamente e generare risorse adeguate ottimizzando emissioni e sprechi.

Ma il rendimento?

Di seguito condividiamo volentieri le singole applicazioni e i benefici che potranno portare nell’arco di pochi anni, a tutti noi.

1. FOTOVOLTAICO

Questa è sicuramente una tecnologia che non ha bisogno di presentazioni. Da molto tempo, ingegneri e ricercatori, hanno verificato sul campo la reale efficienza e i vantaggi dati dall’utilizzo dell’energia solare in termini di  rendimento, risparmio e impatto ambientale.
Ogni singolo pannello, sfrutta il sole come fonte, convertendo la sua energia in una risorsa preziosa: quella elettrica.
Secondo lo studio effettuato dal nostro energy manager Sandro Pocognoli, l’utilizzo consapevole e integrato del fotovoltaico sul tetto della palestra, potrà alleggerire notevolmente i consumi generati dal nostro impianto elettrico ottimizzando e potenziando, durante gli allenamenti estivi e invernali, i comfort necessari al benessere di tutti noi.

Quali?
• Raffrescamento, deumidificazione, ventilazione
• Continuità di energia elettrica
• Controllo e misurazione del flusso energetico

2. POMPA DI CALORE

In casa tutti abbiamo un frigorifero, esatto?
Allacciato alla corrente, l’elettrodomestico converte la temperatura interna rinfrescandola poi, attraverso la serpentina sul retro, a causa della riespansione di un gas prima compresso, cede calore all’esterno. Immaginate allora un sistema che opera in senso contrario: si tratta di una tecnologia che, connessa alla rete elettrica, estrae calore da una fonte esterna (aria, acqua o terra) trasportandolo dentro un ambiente, alla temperatura attesa.
È un principio di funzionamento semplice che utilizza risorse naturali e rinnovabili, riducendo i consumi di
energia ed emissioni di CO2.

Attualmente, durante un anno di attività, la struttura genera tonnellate di emissioni e per riparare al danno, nel migliore dei casi, non basterebbe l’intero ciclo vitale di XX alberi!

Sconvolgente vero?

La dispersione inoltre, incide negativamente sul rendimento ottimale dei seguenti comfort:
• Acqua calda
• Riscaldamento
• Purificazione dell’aria

 

Ancora, vi parliamo di “recupero termico”: Non vi pare stupendo si possa riutilizzare il calore in esubero? Nei giorni
freddi, l’aria in palestra è decisamente più calda rispetto all’aria esterna e questo calore potrà essere sfruttato e riutilizzato per altri servizi, evitando così lo spreco.
Per valutare il rendimento di una pompa di calore, esiste un parametro chiamato COP (Quantità di Calore immesso
rispetto al Lavoro impiegato).
Questo valore varia anche a seconda della stagionalità poiché variano temperature esterne e carico di lavoro. La
pompa di calore supporterà la funzione della nostra nuova caldaia. Pensate che, in questo modo, potremmo moltiplicare di 4 volte il valore di rendimento dell’impianto. Ma non è tutto!

3. CO-TRIGENERAZIONE

La tecnologia combina l’utilizzo di Cogenerazione e Trigenerazione, fino a raggiungere il 98% del rendimento.

La Cogenerazione da Gas Naturale è la produzione combinata di energia elettrica ed energia termica mediante combustione. Queste energie andranno ad alimentare gli impianti elettrici e di riscaldamento, in maniera simultanea.

Integrando il sistema di Trigenerazione (attraverso l’abbinamento di un gruppo frigorifero ad assorbimento) è possibile produrre, contemporaneamente, energia frigorifera per il condizionatore, sfruttando quasi tutta l’energia  termica prodotta dal motore.

Utilizzando per la produzione di fluidi caldi e freddi un calore che altrimenti andrebbe disperso, questa soluzione sfrutterà maggiormente il potere calorifico del combustibile aumentando il rendimento globale. Ad eccezione del motore alimentato a metano (uno dei gas più puliti) le unità non producono nessuna emissione e sono quindi a impatto zero.

Cosa volere di più?

VERSO IL TRAGUARDO CON TEAL LEAF

Grazie al supporto del nostro partner di progetto, per il ventesimo compleanno ci facciamo un regalo!
Affiancheremo alla nuova caldaia (installata appena un anno fa) un sistema integrato super performante che opererà in maniera omogenea abbattendo le emissioni di Co2 fino a 230 tonnellate/ anno!

CONTATTACI

5 + 10 =